WEBINAR - La Medicina Necroscopica al tempo della SARS CoV-2

La Società Scientifica COMLAS promuove il

Corso di Formazione a Distanza Sincrona - WEBINAR

dal titolo

LA MEDICINA NECROSCOPICA AL TEMPO DELLA SARS COV-2

17 NOVEMBRE 2020.

 

Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link  http://www.publieditweb.it/paginephp/attivita/attivita_avanzate_ecm_eventi.php

 

WEBINAR - La Responsabilità Professionale nelle RSA durante la Pandemia da SARS CoV-2

La Società Scientifica COMLAS promuove il

Corso di Formazione a Distanza Sincrona - WEBINAR

dal titolo

LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE NELLE RSA DURANTE LA PANDEMIA DA SARS COV-2

24 OTTOBRE 2020.

 

Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link  http://www.publieditweb.it/paginephp/attivita/attivita_avanzate_ecm_eventi.php

 

Rinvio Assemblea Nazionale Soc. Scientifica COMLAS 2020

A tutti i Soci

A causa dell’emergenza causata dal COVID-19 l’Assemblea Ordinaria dei soci COMLAS prevista in data 4 Aprile 2020 a Firenze è stata rinviata a data da definire.

 

Ulteriori informazioni vi saranno comunicate tempestivamente

L'impegno della COMLAS e della Medicina Legale dall'inizio di questa emergenza e le prospettive future nell'intervista del Presidente Nazionale Massimo Martelloni

A tutti i Soci

L'impegno della COMLAS e della Medicina Legale dall'inizio di questa emergenza e le prospettive future nell'intervista del Presidente Nazionale Massimo Martelloni

Presidente Nazionale Società Scientifica COMLAS Prof. Massimo Martelloni

Il Prof. Massimo Martelloni ha rilasciato all'Agenzia Stampa Publiedit nella rubrica "Dialoghi con i Protagonisti" un'intervista a 360 gradi su tutti i grandi temi di queste settimane: dalla collaborazione stretta con il Ministero della Salute e con Istituto Superiore di Sanita all'impegno per le Linee Guida sui riscontri diagnostici, che hanno dato un contributo rilevante allo sviluppo delle conoscenze dei meccanismi di sviluppo della malattia e di conseguenza sulla terapie ed inoltre il contributo sulla prevenzione con l'impegno sul Risk Management e infine all'applicazione della legge Gelli Bianco.

"La legge Gelli Bianco può dare un contributo importante di giustizia sociale dando risposta a chi è stato colpito al di là dei nessi di causalità ma deve trovare la piena applicazione con l'approvazione dei decreti. Il paese deve però stare unito".

 

Per ascoltare l'audio clicca qui

 

EFFETTI PSICOLOGICI DELLA PANDEMIA SUL PERSONALE SANITARIO

A tutti i Soci

EFFETTI PSICOLOGICI DELLA PANDEMIA SUL PERSONALE SANITARIO

 

Spett.le SOCIETA' SCIENTIFICA DEI MEDICI LEGALI DELLE AZIENDE SANITARIE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE,

 

scriviamo per chiedere la collaborazione della Vostra Categoria Professionale per uno studio che valuta l'impatto psicologico della pandemia su diverse categorie di operatori sanitari.

Lo studio che proponiamo prevede la compilazione di alcuni questionari online (circa 20 minuti) tramite il sito www.benessereoperatori.com. I partecipanti, se lo desiderano, verranno poi ricontattati tra 6 mesi per un brevissimo follow up. 

Desideriamo sottolineare l'importanza della partecipazione allo studio della Vostra Categoria Professionale. Qualora foste disponibili a collaborare, vi chiediamo di inviare, secondo i canali che ritenete più opportuni, un invito alla partecipazione a tutti i vostri colleghi e colleghe, semplicemente indicando il sito www.benessereoperatori.com dal quale è possibile ricevere informazioni sulla ricerca e partecipare.

 

Alleghiamo alla presente una lettera di presentazione formale dello studio e restiamo a disposizione, anche telefonicamente (3402318218) per ulteriori informazioni e dettagli operativi.

 

Grazie per l'attenzione

 

Emanuele Preti e Valentina Di Mattei

 

Leggi la Lettera di Presentazione cliccando qui

--

Emanuele Preti, PhD
Assistant Professor of Clinical Psychology
Department of Psychology
University of Milano-Bicocca
Piazza dell'Ateneo Nuovo 1
U6 Building  - Room 3141

20126 - Milano (Italy)
Tel: +39 02 6448 3762 (office)

GESTIONE DELLA FASE 2 – COVID19 IN MERITO AGLI ACCERTAMENTI DI INVALIDITÀ CIVILE, HANDICAP E COLLOCAMENTO MIRATO

A tutti i Soci

GESTIONE DELLA FASE 2 – COVID19 IN MERITO AGLI ACCERTAMENTI DI INVALIDITÀ CIVILE, HANDICAP E COLLOCAMENTO MIRATO

 

Nell’ambito di una più ampia azione ed impegno, la COMLAS ha elaborato un documento a contributo della gestione della fase 2 – COVID19 in merito agli accertamenti di invalidità civile, handicap e collocamento mirato

Per scaricare il documento cliccare qui:

http://comlas.org/images/pdf/COMLAS-Fase-2-su-IC H-L68-e-salvaguardia-utenti-e-operatori.pdf

A.S. 1766 Emendamento Art. 1

STEFANO, COLLINA, BOLDRINI, BINI, PARRINI

Dopo l’articolo 1 aggiungere il seguente:

"Art. 1-bis (Disposizioni per la definizione e l’equilibrata limitazione delle responsabilità degli operatori del servizio sanitario durante l’emergenza epidemiologica da COVID 19)

1. Per tutti gli eventi avversi che si siano verificati o abbiano trovato causa durante l'emergenza epidemiologica COVID-19 di cui alla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, le strutture sanitarie e socio sanitarie pubbliche e private e gli esercenti le professioni sanitarie - professionali - tecniche amministrative del Servizio sanitario non rispondono civilmente, o per danno erariale all’infuori dei casi in cui l’evento dannoso sia riconducibile: a) a condotte intenzionalmente finalizzate alla lesione della persona; b) a condotte caratterizzate da colpa grave consistente nella macroscopica e ingiustificata violazione dei principi basilari che regolano la professione sanitaria o dei protocolli o programmi emergenziali predisposti per fronteggiare la situazione in essere; c) a condotte gestionali o amministrative poste in essere in palese violazione dei principi basilari delle professioni del Servizio sanitario nazionale in cui sia stato accertato il dolo del funzionario o dell’agente che le ha poste in essere o che vi ha dato esecuzione. 2. Ai fini della valutazione della sussistenza della colpa grave di cui al comma 1, lettera b), vanno anche considerati la proporzione tra le risorse umane e materiali disponibili e il numero di pazienti su cui è necessario intervenire nonché il carattere eterogeneo della prestazione svolta in emergenza rispetto al livello di esperienza e di specializzazione del singolo operatore. 3. Fermo quanto previsto dall’articolo 590-sexies del codice penale, per tutti gli eventi avversi che si siano verificati od abbiano trovato causa durante l'emergenza epidemiologica COVID-19 di cui alla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, la punibilità penale è limitata ai soli casi di colpa grave. La colpa si considera grave unicamente laddove consista nella macroscopica e ingiustificata violazione dei principi basilari che regolano la professione sanitaria o dei protocolli o programmi emergenziali eventualmente predisposti per fronteggiare la situazione in essere, tenuto conto di quanto stabilito dal comma 2."

 

 

 

COVID19. COMLAS DEPOSITA PRESSO ISS E AGENAS LE “REGOLE” PER L’ESECUZIONE DELLE AUTOPSIE

A tutti i Soci

COVID19. COMLAS DEPOSITA PRESSO ISS E AGENAS LE “REGOLE” PER L’ESECUZIONE DELLE AUTOPSIE

La Società Scientifica COMLAS che rappresenta ed unisce in Italia i Medici Legali del Sistema Sanitario Nazionale (www.comlas.org), ha preso l’iniziativa di elaborare un documento che riteniamo di grande utilità in questa difficilissima fase, al fine di definire procedure ottimali per la gestione di attività sensibili al contenimento della diffusione del Virus, e per le indicazioni per l’accertamento autoptico nei casi di COVID-19 sospetta, probabile o confermata, dati questi ultimi che hanno una grande rilevanza anche a fini epidemiologici.

Presidente Nazionale Società Scientifica COMLAS Prof. Massimo Martelloni

“La stesura è stata effettuata” – spiega il Prof. Massimo Martelloni, Presidente Nazionale COMLAS – “in collaborazione con la Società Scientifica SIAPEC-IAP Società Italiana di Anatomia Patologica e Citologia Diagnostica – Divisione Italiana della International Academy Of Pathology. Sia pur in tempi straordinariamente ridotti, abbiamo coinvolto alcuni tra i maggiori esperti in materia, in ambito nazionale. Abbiamo provveduto a depositare il documento presso l'Istituto Superiore di Sanità e presso l'Osservatorio Buone Pratiche in Sanità di AGENAS".



Nella certezza che questo Documento possa essere un utile presidio metodologico, auspichiamo che ne possa essere data la massima diffusione.

Allegati: Buona pratica COMLAS relativa all’oggetto depositata all’ISS: http://www.comlas.org/images/pdf/PRD-COVID-rev-ventitre-marzo-duemilaventi.pdf

 

Cordiali saluti

Il Presidente Nazionale Società Scientifica COMLAS Prof. Massimo Martelloni

COVID-19, Sequenza normativa: Sorveglianza sanitaria - Isolamento fiduciario - cert. INPS V29.0

A tutti i Soci

COVID-19 - SEQUENZA NORMATIVA IN MATERIA DI SORVEGLIANZA SANITARIA E ISOLAMENTO FIDUCIARIO
E CERTIFICATO INPS CON CODICE V29.0

 

Di seguito a questo link il documento elaborato dal Presidente Nazionale Prof. Massimo Martelloni che riporta importanti indicazioni e chiarimenti in merito alla tematica in oggetto.

Per scaricare il documento cliccare qui: 

http://comlas.org/images/pdf/COMLAS-Martelloni-Sequenza-normativa-in-materia-di-Sorveglianza-sanitaria-e-Isolamento-fiduciario.pdf

COVID-19, IL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE DEI TRASPORTI ACCOGLIE LA RICHIESTA URGENTE DELLA SOCIETA' SCIENTIFICA COMLAS IN MERITO ALL' ATTIVITA' DELLE CML

A tutti i Soci

 

Cari Colleghi,

         stiamo lavorando per una sospensione per gradi dell’attività medico-legale a tutti i livelli.

Vi informiamo che quanto fatto il 9 marzo era consono al DPCM dell’ 8 marzo 2020.

Dopo il DPCM del 9 marzo 2020 che ha allargato la zona rossa abbiamo lavorato per ottenere un risultato più ampio con interventi anche regionali.

Con i decreti approvati oggi dal Ministro dei Trasporti il risultato è raggiunto, per ora, per le CML.

 

Qui di seguito il link al D.M. in data 11-03-2020:

http://comlas.org/images/pdf/Decreto-n-108-dell-11-3-2020-su-proroga-permessi-per-visite-in-CML.pdf

 

PS: di seguito il testo di annuncio del Ministero

“11 marzo 2020 - La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato due decreti per assicurare i servizi di trasporto di persone e merci, in ottemperanza con le norme per il contenimento e la gestione Coronavirus applicate sull’intero territorio nazionale.

Attraverso i due provvedimenti del Mit viene disposta la proroga della validità della carta di qualificazione del conducente e dei certificati di formazione professionale per il trasporto delle merci pericolose e quella del permesso provvisorio di guida. 

In particolare, la prima disposizione riguarda le carte di qualificazione del conducente e i certificati di formazione professionale per il trasporto di merci pericolose, con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020. Entrambi sono prorogati, per il trasporto sull’intero territorio nazionale, fino al 30 giugno 2020.

Nel secondo provvedimento si prevede, invece, che il permesso provvisorio di guida - rilasciato ai sensi dell'art. 59 della legge 29 luglio 2010, n. 59 - possa essere prorogato fino alla data del 30 giugno 2020, senza oneri per l'utente, nel caso in cui la commissione medica locale, nel giorno fissato per l'accertamento sanitario ai sensi dell'art. 119 del codice del codice della strada, non abbia potuto riunirsi.

La proroga del permesso provvisorio di guida è richiesta al competente Ufficio della motorizzazione civile ed avrà validità fino all'esito finale delle procedure di rinnovo.”

 

Informazioni aggiuntive